Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type

MERMEC, all’avanguardia dell’innovazione

Con i fondi del PIA Innovazione,  la MERMEC ha potuto concretizzare un ambizioso progetto per lo sviluppo di un sistema innovativo di diagnostica, anche grazie al sostegno di Mediocredito Centrale, gestore dei fondi. Non stiamo parlando di curare le persone, ma le infrastrutture ferroviarie. Il principio, in fondo, è lo stesso: una diagnosi accurata e tempestiva consente di intervenire con opere di manutenzione ordinaria, prevenendo così il verificarsi di incidenti o di malfunzionamenti. Prevenire è meglio che curare.

La storia della MERMEC inizia negli anni ’60 quando, con il nome di “Meridional Meccanica”, avvia la sua attività prima come produttrice di rimorchi agricoli e successivamente di veicoli per la manutenzione ferroviaria. Il binario dell’innovazione viene imboccato con decisione nel 1994, anno in cui ha messo a punto il primo prototipo del sistema di Rilievo Ottico Geometria Rotaie – ROGER. Nel 2010 la MERMEC è stata ammessa nel consorzio industriale “UNISIG” che contribuisce attivamente alle attività dell’Agenzia dell’Unione Europea per le Ferrovie. Nel 2015 diventa membro di Shift2Rail, “impresa comune” con lo scopo di costituire un partenariato pubblico-privato europeo accelerando l’integrazione e lo sviluppo di nuove tecnologie per la rete ferroviaria.

E siamo arrivati al presente. MERMEC realizza un investimento di circa 1,4 milioni di euro nella sede di Monopoli in provincia di Bari per il quale riceve, attraverso i fondi europei del Programma Operativo Nazionale, un finanziamento agevolato di 380 mila euro e un contributo a fondo perduto di 600 mila euro. La peculiarità del Pacchetto Integrato di Agevolazioni è quella di prevedere un’unica procedura di accesso per il finanziamento di programmi riguardanti sia lo sviluppo precompetitivo che la successiva industrializzazione dei risultati. Per la parte di sviluppo sono state realizzate due innovazioni di prodotto: un sistema optoelettronico di misura del binario per linee a differente scartamento ferroviario e un sistema di movimentazione del veicolo ferroviario che lo rende idoneo a percorrere diverse tipologie di scartamento. Per la parte industriale è stato messo a punto il processo di produzione di un veicolo rotabile autopropulso, idoneo alla percorrenza di linee a scartamento differente, dotato di sistemi elettronici per l’acquisizione e l’analisi dei dati sullo stato dell’infrastruttura ferroviaria. In sintesi un progetto che consente sia un progresso qualitativo relativo alla precisione delle misurazioni, sia un miglioramento quantitativo con l’acquisizione e l’analisi dei dati in tempo reale.

Lo sviluppo di tecnologie innovative in questo settore è sempre più importante. Oggi occorre sorvegliare in particolar modo le linee ad Alta Capacità (AC), ovvero le linee ferroviarie che consentono una superiore frequenza di passaggi rispetto a una convenzionale linea e le linee ad Alta Velocità (AV), che ammettono il transito di rotabili a velocità ≥ 250 km/h.
Queste condizioni di esercizio sottopongono a notevoli sollecitazioni le infrastrutture esistenti e MERMEC è all’avanguardia nell’offrire un ampio portafoglio di tecnologie e soluzioni per la sicurezza della rete ferroviaria.

Agevolazioni per ricerca e sviluppo Mediocredito

Agevolazioni per ricerca e sviluppo

Mediocredito Centrale utilizza cookie tecnici e di terze parti per il funzionamento del sito: per maggiori informazioni e per sapere come disabilitarli puoi leggere l'informativa sulla privacy. La prosecuzione della navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) comporta la prestazione del consenso all'uso dei cookie.   PRIVACY POLICYCOOKIE POLICY ACCETTO