Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
CAMPANIA

Garanzia Campania Bond: completato il programma da 144 milioni per nuova finanza a 65 PMI del territorio

16 Febbraio 2022
  • Perfezionate le ultime due emissioni da 25 milioni di euro in favore di 11 PMI campane
  •  Coinvolti tutti i settori. In testa il manifatturiero con 11 PMI emittenti per 26,3 milioni, l’agro-alimentare con 10 emittenti per 19,5 milioni e il digitale con 7 emittenti per 16,5 milioni
  •  All’interno della regione, Napoli e Salerno le province più attive

 Finanziare i piani di crescita nel territorio regionale e accelerare il processo di digitalizzazione. Questo è stato il principale obiettivo di Garanzia Campania Bond, il programma di Basket Bond che ha sostenuto complessivamente 65 PMI regionali attraverso 144 milioni di euro di minibond emessi.

Lo strumento di finanza innovativa promosso dalla Regione Campania, attraverso la società in house Sviluppo Campania e con Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e Mediocredito Centrale (MCC) nel ruolo di anchor investor, ha raggiunto questo risultato con la chiusura delle ultime due operazioni che hanno coinvolto 11 piccole e medie imprese campane attraverso l’emissione di titoli per un complessivo di 25 milioni di euro.

Grazie alle risorse messe a disposizione, le aziende del territorio: Mare Engineering SpA, Bourelly Health Service Srl, J Luxury Group Srl, Farmacia S. Caterina Srl, T.E.A. Tek SpA, Finizio Srl, Villa Fiorita SpA, Ekoru Srl, Logi Service Società cooperativa, Assopaf Agroindustria Alimentare Società cooperativa agricola e Milano Fashion Srl, finanzieranno l’acquisto di nuovi macchinari, lo sviluppo di software per l’automazione dei processi produttivi aziendali, l’ampliamento delle strutture logistiche e il maggior fabbisogno di capitale circolante con l’obiettivo di realizzare programmi di sviluppo orientati a sostenere l’espansione delle attività produttive e la crescita aziendale.

Nel dettaglio, ogni closing relativo al programma di finanziamento si compone di due fasi contestuali: da un lato le PMI emettono minibond di importo compreso tra uno e cinque milioni di euro sottoscritti dalla società veicolo Basket Bond Campania S.r.l. (SPV) costituita da Banca Finint, Arranger del programma. Dall’altro lato, la SPV si finanzia emettendo titoli Asset Backed Securities (ABS), garantiti sia dai minibond stessi e sia da una garanzia di portafoglio messa a disposizione da Sviluppo Campania, che ha ideato lo strumento per conto della Regione. CDP e MCC agiscono in qualità di anchor investor, sottoscrivendo ciascuna il 50% dell’ammontare complessivo delle emissioni di ABS.

Il progetto, inoltre, è coordinato dal Raggruppamento Temporaneo di Imprese costituito da Mediocredito CentraleBanca Finint e supportato da Grimaldi Studio Legale ed ELITE – Gruppo Euronext, rispettivamente nelle attività legali e nella promozione dell’iniziativa sul territorio che è avvenuta con il supporto attivo degli ELITE Desk campani di Confindustria.

Con riferimento all’operatività complessiva di Garanzia Campania Bond, i settori maggiormente coinvolti sono stati: il manifatturiero con 11 PMI emittenti per 26,3 milioni di euro, l’agro-alimentare con 10 emittenti per 19,5 milioni e il digitale/software con 7 emittenti per 16,5 milioni. Seguono, in ordine di grandezza delle emissioni: sanità, energia, logistica/trasporto, abbigliamento, costruzioni/infrastrutture e automotive. Per quanto riguarda la distribuzione territoriale, le province più attive sono state quelle di Napoli con 34 PMI emittenti per 78,3 milioni di euro e Salerno con 16 emittenti e 34,4 milioni, seguite da Caserta, Avellino e Benevento.

Andrea Miccio, responsabile Small business e finanza innovativa di Mediocredito Centrale ha dichiarato:  “La promozione di una cultura finanziaria innovativa, la disintermediazione creditizia e la partnership pubblico-privato. Sono gli aspetti più importanti di un programma di successo come Garanzia Campania Bond che ha visto la partecipazione di MCC in qualità di arranger e investitore istituzionale. Un programma che può essere replicato in altre regioni perché ha dimostrato la possibilità di utilizzare la leva della finanza innovativa per lo sviluppo del territorio attraverso la crescita delle sue PMI più dinamiche”.

Risparmio energetico

MEDIOCREDITO CENTRALE
per la sostenibilità ambientale

In questo momento è attiva la modalità di risparmio energetico del monitor

Clicca dove vuoi per riprendere a navigare