Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
Accordo di collaborazione con Confeserfidi Mediocredito Centrale

Con i Consulenti del Lavoro per il credito alle PMI

8 Marzo 2019

Accesso al credito più semplice e vantaggioso per le piccole e medie imprese italiane. È questo l’obiettivo dell’accordo di collaborazione firmato da Mediocredito Centrale e Consiglio nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

Sono 1,5 milioni, comprese le start up, le imprese clienti dei Consulenti del Lavoro alle quali Mediocredito Centrale si impegna a riconoscere, qualora valutate meritevoli di credito, una riduzione dello spread sui finanziamenti richiesti attraverso il portale on line della Banca per un importo massimo di 500 mila euro.

“Grazie all’accordo con i Consulenti del Lavoro – ha affermato Bernardo Mattarella, Amministratore Delegato di Mediocredito Centrale – siamo in grado di offrire condizioni semplici e vantaggiose per l’accesso al credito a un’ampia platea di piccole e medie imprese. Ampliare il network di collaborazione con associazioni e istituti finanziari, da una parte, puntare su modalità operative incentrate sugli strumenti web, dall’altra, si confermano scelte strategiche per consolidare il nostro ruolo istituzionale rivolto ad accrescere la competitività del Paese, aumentando la capacità di offerta del sistema bancario, soprattutto a favore delle PMI e del Mezzogiorno”.

“Ci fa molto piacere – ha aggiunto Marina Calderone, Presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro – che un’istituzione bancaria pubblica ci abbia chiesto di collaborare ad un piano di sostegno e sviluppo del tessuto produttivo italiano e che abbia individuato nel Consulente del Lavoro una figura professionale strategica per il dialogo con la piccola e media impresa italiana. Negli anni la categoria ha investito molto nella crescita delle sue competenze a beneficio dello sviluppo delle aziende. Favorire l’accesso al credito rappresenta un nuovo tassello per lo sviluppo della professione che, allo stesso tempo, porterà certamente dei benefici a tutto il circuito imprenditoriale con cui dialoghiamo ogni giorno”.

Dal 25 maggio 2018 sono applicabili le nuove disposizioni dettate dal Regolamento Europeo n. 679/2016 (c.d. General Data Protection Regulation – GDPR) in materia di protezione dei dati personali. Le novità introdotte hanno l’obiettivo di aumentare il livello di sicurezza sulla tutela dei dati personali e offrire una maggiore trasparenza sulle modalità di raccolta/utilizzo dei dati stessi. In linea con il GDPR e nel rispetto dei principi in esso contenuti abbiamo aggiornato le nostre informative privacy di cui ti invitiamo a prenderne visione qui:  PRIVACY POLICYCOOKIE POLICY ACCETTO