A chi è rivolto?

Il finanziamento Nuova Sabatini dedicato alle Micro Piccole e Medie Imprese (PMI).

Cos'è?

Il finanziamento è finalizzato esclusivamente a finanziare l’acquisto di macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché di hardware, software e tecnologie digitali, classificabili, nell’attivo dello stato patrimoniale, alle voci B.II.2, B.II.3 e B.II.4, dell’articolo 2424 del codice civile, come declamati nel principio contabile n.16 dell’OIC (Organismo italiano di contabilità) e destinati a strutture produttive già esistenti o da impiantare, ovunque situate nel territorio nazionale.

Non sono ammissibili le spese relative a terreni e fabbricati, relative a beni usati o rigenerati, nonché riferibili a “immobilizzazioni in corso e acconti”.

Mediocredito Centrale SpA ha aderito all’Addendum alla Convezione 2019 tra Ministero dello Sviluppo Economico, Cassa Depositi e Prestiti e ABI per l’erogazione dei Finanziamenti Beni Strumentali (Nuova Sabatini) in favore delle PMI e la connessa concessione, in favore di queste ultime del Contributo da parte del Ministero dello Sviluppo Economico.

L’agevolazione consiste in un contributo da parte del Ministero dello Sviluppo Economico rapportato agli interessi del finanziamento concesso dalla banca, il cui ammontare è determinato in misura pari al valore degli interessi calcolati, in via convenzionale, su un finanziamento della durata di cinque anni e di importo uguale all’investimento, ad un tasso d’interesse annuo pari al:
2,75% per gli investimenti ordinari;

3,575% per gli investimenti in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti (investimenti in tecnologie cd. “industria 4.0”).

Per maggiori informazioni sulla misura incentivante, sulle imprese ammissibili, condizioni e modalità, si rimanda alla relativa normativa a disposizione sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

Come funziona?

La PMI presenta alla banca, unitamente alla richiesta di finanziamento, la domanda di accesso al contributo ministeriale, attestando il possesso dei requisiti e l’aderenza degli investimenti alle previsioni di legge.

Le modalità di presentazione della domanda di accesso al contributo

L’impresa, al fine della presentazione della domanda, dovrà scaricare e compilare in formato elettronico l’Allegato 1 – Modulo di domanda, disponibile di seguito, e sottoscriverlo con firma digitale, avendo cura di utilizzare l’ultima release pubblicata e di procedere alle operazioni di verifica e chiusura dello stesso, secondo le modalità riportate nella “Guida alla compilazione del modulo di domanda”

LAllegato 1 – Modulo di domanda dovrà essere poi inviato a Mediocredito Centrale al seguente indirizzo Pec: nuovasabatinimise@postacertificata.mcc.it.

Per scaricare l’Allegato 1  -Modulo di domanda e la  Giuda alla compilazione, clicca qui.

Che caratteristiche ha il finanziamento?

Il finanziamento (chirografario) è a tasso variabile o fisso con durata minima di 24 e massima di 60 mesi, comprensivi di eventuale periodo di preammortamento.

L’importo del finanziamento può coprire fino al 100% degli investimenti e va da un minimo di 30.000€ ad un massimo di 4.000.000€

Il piano di ammortamento prevede rate mensili/trimestrali.

Il finanziamento è subordinato alla concessione e alla positiva verifica della disponibilità del Contributo da parte del Ministero e alla concessione della garanzia del Fondo di garanzia per le PMI.

Come richiederlo?

Se sei una Micro o Piccola Impresa con fatturato fino a 10.000.000,00€ ( con almeno 3 bilanci depositati) per un importo massimo richiedibile fino a 1.000.000€, clicca qui e richiedilo on line tramite il portale.

Per importi superiori al 1.000.000€ e per tutte le altre imprese rientranti nell’ambito delle PMI, il finanziamento può essere richiesto contattando la rete commerciale, clicca qui .

Per maggiori informazioni scrivici attraverso il form.

 

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni economiche e contrattuali fare riferimento ai Fogli Informativi disponibili nella sezione trasparenza. La concessione dei finanziamenti è soggetta a valutazione della Banca

Foglio informativo

Per maggiori informazioni

Leggi l'informativa

Attività di marketing:
potrebbe accadere che la Banca intenda trattare i suoi dati personali, nell’esecuzione delle proprie attività, al fine di inviarLe comunicazioni commerciali di prodotti e servizi della Banca, incluso il marketing diretto condotto utilizzando i risultati dell’attività di analisi, nonché procedere alla vendita diretta e al compimento di indagini o ricerche di mercato attraverso: comunicazioni commerciali, promozione e vendita di prodotti e servizi bancari mediante l’impiego di strumenti quali, per esempio, telefono, fax, posta elettronica, PEC, SMS, MMS ed internet banking.
Presto il consenso per finalità di marketingNego il consenso per finalità di marketing

Grazie, il tuo messaggio è stato inviato con successo. A breve ti risponderemo.